ORDINA ONLINE TRAMITE CLICK&COLLECT | CONSEGNA A DOMICILIO NUOVAMENTE POSSIBILE

Cosa stai cercando?

 

I cocktail dell’estate: 3 ricette e alcuni suggerimenti di presentazione

Qual’è la tua bevanda preferita? Il prosecco? Una birra? No, grazie, d’estate preferiamo un buon cocktail rinfrescante! I cocktail sono stati inventati negli Stati Uniti e ora li vedi ovunque. Nei nostri bar, in spiaggia, sulle terrazze... E anche nel tuo giardino! Ti mostriamo le nostre tre ricette di cocktail preferiti e ti daremo alcuni suggerimenti di presentazione. Agitare e servire. Cincin!

Preferisci bere... Un squisito classico Il tuo cocktail: un martini 

Puoi dire che il martini è il padrone dei cocktail. La bevanda è una parte indispensabile di vecchi film e serie. E chi dice ‘martini’, pensa sempre a James Bond. Ma non esiste solo un martini. Esistono numerose varianti del famoso cocktail, tutte appartenente alla famiglia “martini”. Pensa al “martini dry” che non viene mai shakerato, al “dirty martini” a cui viene aggiunto un po’ di liquido di salamoia e delle olive o il “wodkatini”, fatto con la wodka invece del gin. Preferiamo una delle varianti più versatili, golden il perfect martini. È il perfetto equilibrio tra dolcezza e sapori amaricanti.

Il bicchiere adatto:

Uno classico. L’unico bicchiere adatto per servire i cocktail o i martini. James Bond beve i suoi martini “shaken, not stirred” e le ragazze di Sex and the City sorseggiano i loro cosmopolitan da un bicchiere triangolare. Un cocktail classico richiede un bicchiere classico. Quindi è un must-have da aggiungere al tuo servizio bar. 

La finitura:

olive verdi che metti su uno stecchino. Ci siamo! 

La ricetta: 

- 60 ml di gin
- 15 ml di vermut dry
- 15 ml di vermut rosso (p.e. Martini Rosso)
- Olive verdi

Riempi il mixing glass con il gin e i due vermut. Aggiungi il ghiaccio e mescola delicatamente. Svuota la coppetta e versa il cocktail in un bicchiere da martini filtrando con lo strainer. Aggiungi le olive.

 

Preferisci bere... una bevanda amara Il tuo cocktail: Aperol Spritz

Solo un sorso e senti l’estate che avanza. Lo Spritz o Spritzer fu mescolato per la prima volta durante la dominazione austriaca dell’Italia nord-orientale. Gli austriaci dicevano che il vino italiano era un po’ forte per loro e hanno aggiunto un po’ d’acqua gassata al vino. Fu coscì che nacque lo Spritz (letteralmente: infusione o siringa). Il drink era un semplice mix di vino bianco e acqua. L’aperitivo italiano con il nome tedesco è diventato un classico! E anche oggi vengono inventati dei nuovi drink come variante dello Spritz: il Hugo (nato nel Alto Adige), il Bellini romano (perfetto per il brunch) o un Campari Spritz.

Il bicchiere adatto:

Un bicchiere a tulipano. Tutti conoscono il cocktail e torna ogni estate. Il colore arancione dello Spritz significa solo una cosa: l’estate è cominciata!

La finitura:

Aggiungi una fetta d’arancia.

La ricetta: 

- 40% prosecco o vino bianco
- 30% acqua gassata
- 30% Aperol

Metti dei cubetti di ghiaccio in un bicchiere e aggiungi l’Aperol, poi il prosecco o il vino e l’acqua gassata. Aggiungi alcune fette di arancia nel bicchiere e mescola. Cincin!

 

Preferisci bere... Qualcosa di sorprendente Il tuo cocktail: un gin tonic

Penseresti quasi che ci siano tanti tipi di gin tonic. Quante sono le persone quando ti trovi davanti allo scaffale nel supermercato? E per di più, la preparazione del gin tonic è diventata una vera forma d’arte. Facciamo molte combinazioni e esistono mille ricette. Con questo cocktail puoi quasi fare quello che vuoi, e questo è esattamente uno dei motivi per cui è così amato. Il drink è stato inventato dai soldati inglesi come medicina per combattere la malaria. La sostanza originale è un farmaco antimalarico (il chinino). Per rendere meno amaro al chinino fu aggiunto lo zucchero, il limone, acqua e il gin. 

Il bicchiere adatto:

Una grande coppa da gin tonic. Inizialmente il cocktail era servito in un bicchiere da long drink o un tumbler ma quando abbiamo cominciato a sperimentarlo con vari aromi e sapori preferiamo sorseggiarlo da una grande coppa. Attenzione però, non si beve il gin tonic con una cannuccia perché toglie il sapore.

La finitura:

Pezzettini di frutta, verdura o i botanicals. Botani... Cosa sono? Sono erbe, spezie, piante, radici e sostanze aromatizzanti, caratterizzano il tuo gin tonic e danno il profumo e il gusto. Pensa a: un rametto di rosmarino, pepe, l’anice stellato, la frutta secca, il coriandolo, ecc.

La ricetta:

Facilissimo: metti il ghiaccio nei bicchieri. Aggiungi prima una dose di gin e poi due dosi di acqua tonica. I veri professionisti usano un cucchiaio per mescolare e versano il tonico lungo lo stelo del cucchiaio! Scegli i tuoi botanicals preferiti o aggiungi altri sapori. Cin cin!

 

La finitura

Come se i cocktail non bastassero per creare un’atmosfera di festa, puoi facilmente aggiungere il tuo tocco personale. Vogliamo ancora aggiungere qualche decorazione in più, e sarà anche molto più facile trovare il tuo bicchiere durante una bella serata con i tuoi amici. Da sottili segnabicchieri e agitatori in bambù agli stecchini colorati che trasformano ogni drink in una festa... Scegli le decorazioni e stupisci i tuoi ospiti! 

 

Qual è il tuo cocktail preferito? Condividi con noi i tuoi cocktail tramite i social con l’hashtag #cosywithCASA.


 

Seleziona un negozio
In alto

Cookies

Per semplificare la fruizione del nostro sito web, CASA fa uso di cookies. Continuando a navigare su questo sito, acconsenti al loro uso. Per maggiori informazioni leggi la nostra politica sui cookies.

Maggiori informazioni