Cosa stai cercando?

5 consigli per organizzare la tua cucina

Ne hai sofferto regolarmente durante i giorni festivi impegnati: il disordine assoluto nella tua cucina. Un aspirante chef intelligente dispone sempre di uno spazio lavorativo pratico, per non dover mai perdere tempo. Inoltre, l’occhio vuole la sua parte - una cucina organizzata è più fresca e divertente. Ci piace darti un po’ di extra motivazione per organizzare la tua cucina nel migliore dei modi. Scopri di più!

1. I contenitori prima di tutto

In ogni cucina c’è almeno un cassetto (o un armadietto) che non vogliamo aprire perché è pieno di confezioni aperte di zucchero, farina, pasta, biscotti,... Tutti questi diversi contenitori creano caos nella cucina e vai spesso incontro ad una cocente delusione. 

La soluzione è semplice: metti tutti gli ingredienti in contenitori di vetro e/o di metallo. In questo modo avrai tutto in ordine e l’aspetto sarà bellissimo.

Attenzione però a scegliere il contenitore giusto per ogni ingrediente! Lo zucchero o la farina, che non possono essere in contatto con i liquidi, dovrebbero essere messi in un contenitore di vetro ermetico. I contenitori di metallo non possono essere chiusi sottovuoto.

Consiglio pratico: se pensi di trasferire gli ingredienti nei contenitori, puoi acquistarli sfusi. Cerca online i negozi vicini dove puoi acquistare in questa modalità.

Non dimenticare di mettere un’etichetta chiara su ogni contenitore in modo da non confondere il sale e lo zucchero. Ti risparmierà un dramma culinario.

2. Un piano di lavoro ordinato

Considera il piano di lavoro della tua cucina come la tela di un pittore. Nessuno inizia a creare un capolavoro su una tela scarabocchiato, vero?

Tieni ordinato il tuo piano di lavoro grazie a qualche accessorio pratico. Immagina un cesto portafrutta e dei contenitori di metallo o di legno in cui mettere tutta la roba sparsa. Dalle chiavi alle campanelline e dalle fatture da pagare ai tovaglioli. Un contenitore per il pane per avere sempre a portata di mano uno spuntino per i più piccoli. 

Per tenere la cucina ordinata, puoi fissare un quarto d’ora ogni giorno per organizzare tutto.

Metti un timer nel tuo cellulare (o una sveglia da cucina, oldschool), metti la musica divertente e ordina la cucina per 15 minuti. Vedrai la differenza!

3. Contro il muro

Vuoi un piano di lavoro completamente pulito? O il più vuoto possibile? Puoi sempre usare il muro come spazio per riporre. Appendi uno scaffale da parete neutro a cui puoi attaccare tanti cesti e tutti i ganci che vuoi. Pensa bene in anticipo a ciò di cui hai bisogno in cucina, in modo da creare un sistema per riporre adatto ai tuoi bisogni. 

Abbiamo anche un esemplare più piccolo che puoi appendere sopra il tuo piano di lavoro. Davvero pratico!

4. Riordina la credenza

Organizza in modo smart la credenza, in modo da avere sempre tutto a portata di mano. Pensa bene alla funzione di tutti i tuoi apparecchi, accessori e materiali e prova a raggrupparli in modo efficiente.

P.e. Metti insieme tutti gli utensili per preparare i dolci o tutto ciò di cui hai bisogno per fare uno smoothie on-the-go. Non dovrai più cercare nulla durante la preparazione.

5. Per i più esperti: l’armadietto aperto

Per chi è un po’ più sicuro di sé, c’è anche una soluzione da cucina estetica: un armadietto aperto. Puoi riporre i tuoi servizi più belli, bicchieri, ingredienti e ricettari, ma senza metterli in disordine.

Il nostro consiglio professionale? Scegli un armadietto con una parte chiusa. È una soluzione carina, che ti permette di nascondere qualcosa prima dell’arrivo degli ospiti. Perché nessuno è perfetto. 

Hai usato uno dei nostri consigli d’organizzazione? O hai una cucina meravigliosamente ordinata? Posta le tue foto sui social media con #cosywithCASA


 


 

Seleziona un negozio
In alto

Cookies

Per semplificare la fruizione del nostro sito web, CASA fa uso di cookies. Continuando a navigare su questo sito, acconsenti al loro uso. Per maggiori informazioni leggi la nostra politica sui cookies.

Maggiori informazioni